PRONTI A VOLARE?

LA NUOVA RETE 5G è IN ARRIVO PRONTA A “ROVINARCI” MA ANCHE A SEMPLIFICARCI LA VITA…

La Next Generation Mobile Networks Alliance sta lavorando al progetto più importante della nostra vita lavorativa, sociale e privata. La rete 5G, con lo scopo di aumentare la velocità esecutiva degli utenti con velocità dati di decine di megabit al secondo è in grado di migliorare la qualità del servizio usando parecchie centinaia di migliaia di connessioni simultanee per massicce reti di sensori senza fili. Essa non è solo in grado di rendere le nostre ore tecnologiche più rapide, è una rete innovativa e differente dalle altre (2 3 4G) perché offre connettività sull’intero spettro delle frequenze e si riuscirà a inviare più informazioni e di alta qualità nello stesso momento.
Per chi se ne intende di più, il 5G sfrutta le onde millimetriche, vale a dire onde radio comprese tra i 30 e i 300 GHz, lo spettro di frequenza più elevato possibile, tanto che nessuno Stato lo ha ancora assegnato. Fino a qualche anno fa era impensabile utilizzare questo spettro per la comunicazione, mentre grazie alle ricerche in campo scientifico è stato dimostrato che le onde millimetriche possono essere utilizzate anche per la connessione. Si utilizzerà inoltre la banda ultra-larga, che garantirà agli utenti di sfruttare al massimo i servizi di streaming online e di navigare, senza rallentamenti, con i propri dispositivi mobili. La diffusione capillare della fibra ottica e l’avvento del 5G, con un netto upgrade della qualità delle connessioni mobili, rappresenta, quindi, un duplice aspetto chiave per garantire l’accesso, con un servizio di alta qualità, agli utenti.
È già iniziata la lotta fra i governi di mezzo mondo per impossessarsene perché si dice sia la madre di tutte le tecnologie, capace di controllare tutto il mondo. Proprio per questo è una rete molto “pericolosa” perché controlla anche comunicazioni militari, informazioni bancarie e tanti altri dati molto sensibili. Una delle più grandi preoccupazioni degli Stati Uniti, per esempio, è che il governo cinese la utilizzi come mezzo di spionaggio. Considerando le capacità di tale tecnologia, tutti i dispositivi mondiali saranno connessi ad un'unica rete.
Quanto possiamo rimanere tranquilli? Dovremmo utilizzare una password per qualsiasi dispositivo presente in casa, dal frigorifero al condizionatore, ma la questione ancora irrisolta riguarda i danni che provocheranno le antenne alla salute, come nei Paesi Bassi: qui, subito dopo aver montato un albero artificiale ricoperto di antenne e ripetitori, i cittadini hanno trovato decine di uccelli morti per terra, decidendo di rinviare le vendite al 2020.
Oggi, come nel passato e come succederà in futuro, la vita migliorerà secondo dopo secondo, grazie alle innovazioni tecnologiche, che da sempre sono state viste come un segno positivo, il raggiungimento di un obiettivo. Ma bisogna fare attenzione, perché non sempre certi obiettivi si rivelano benevoli, sotto questo o quel punto di vista: sociale, salutare, economico e professionale. 


Scritto da Francesco Bruno| Articolo postato il 02-06-2019
Invia un commento